Etiopia: viaggio fotografico nella Omo valley

viaggio fotografico nella Omo valley Un viaggio fotografico nella selvaggia valle del fiume Omo. Accompagnati da una guida locale e da un fotografo professionista.

Viaggio fotografico nella Omo valley

12 giorni 8 partecipanti da 2400€

 

Etiopia – I popoli della Omo valley –

Un viaggio fotografico nella Omo Valley vuol dire addentrarsi in una zona selvaggia, abitata da culture tribali, noi andremo alla ricerca di ritratti fantastici tra queste persone.
Accompagnati da una guida locale e un fotografo professionista.

 

In Africa, ormai rimangono poche zone definite selvagge, una di queste è la terra degli Hamar! Immaginatevi un film degli anni ’70 dove l’esploratore arrivava in una terra sperduta, circondata da montagne altissime e con paludi impenetrabili nilotiche del Sudan, non dimenticatevi i deserti di confine con il Kenya.

Questa valle, se cercate sulle cartine geografiche, è riportata in maniera imprecisa. Il Sud di essa costituisce il centro della zona. Qui troviamo i popoli degli Hamar e Karo, che convivono in modo più o meno pacifico, specializzati in pastorizia e coltivazioni hanno un’economia di sussistenza,  i laboriosi Erbore dediti alla coltivazione di mais e sorgo.

I Dassanech sono un popolo seminomade legato a particolari aree del territorio, tra i più selvaggi qui si trovano i Mursi, noti in modo iconografico per la popolazione femminile le quali portano ancora piattelli labbiali.

In tutti i popoli della valle ogni cambiamento che riguarda il passaggio all’età adulta oppure quella a vita coniugale DEVE necessariamente compiersi con successo, questo perché l’armonia e l’equilibrio deve per forza dipendere dalle capacità degli iniziati a rivestire un nuovo compito e assolvere nuovi ruoli. Un viaggio fotografico nella Omo valley  renderà questo luogo magico e pieno di sorprese.

L’Etiopia vanta la concentrazione di tribù, che vivono ancora oggi secondo rituali e tradizioni di sempre, più alta d’Africa e la Omo è un paradiso etnico e culturale per chiunque voglia assaporare questo luogo antico, colorato e tribale.
L’idea di itinerario che segue è incentrato solo ed esclusivamente alle tribù, 12 giorni per scoprire un mondo nuovo e diverso, accampando nei villaggi e facendo trekking con gli Hamar, arrivando fino al confine con il Kenya, chiacchierando con i Mursi e con i Karo, prendendo parte all’evento più importante tra tutti: i mercati.

Fotograferemo ritratti posati e non realizzando immagini molto d’impatto, perché i popoli si vestono ancora in abiti tradizionali, catapultandoci al periodo degli esploratori.

Con le guide locali: Nure, di Addis, Kala, di Turmi (Hamar), Abuda di Omorate (Dasanech).

 

viaggio fotografico tra i popoli della omo valley:

12 giorni Omo Valley  – 8 Persone da 2400€
Giorno 1 – Addis Abeba

Arrivo a Bole International Airport. Transfer in ed hotel check in.
La guida vi attendenderà in aeroporto.

ha accolto con favore, ha salutato e

Trasferimento in hotel per il check-in

Giorno 2 –  Addis Abeba City Tour

Tour guidato sono nella capitale dell’Etiopia e d’Africa. Addis Abeba è una meravigliosa introduzione all’Etiopia ed alla sua gente un luogo in cui religioni, tradizioni ed etnie si fondono.
Visita anche alla Montagna Entoto, 3200 mt sul mare, per vedere Addis dall’alto.

Visita al Merkato si dice che sia il più grande mercato in Africa, e passeggiata dove poter catturare le meravigliose scene di vita del vibrante, ed enorme mercato.
Visita al museo Nazionale, dove è custodita la copia di Lucy la prima ominide della storia e al Museo Etnografico.
Pernottamento Hotel Addis Abeba

Giorno 3 – Addis Abeba  Arbaminch

Comincia il viaggio verso la Omo Valley in direzione Arba Minch che sarà il primo stop di questo intenso viaggio.

Discesa lungo la Rift Valley dirigendoci verso le terre di

oromo, Gurage, e i meravogliosi panorami nel mentre che si scende di altitudine.

Giorno 4 – Arbaminch a Jinka (Giovedi)

Konso-Key Afer Mercato / 252 KM 5 ore

La mattina partiamo Arbaminch verso la Valle dell’Omo

attraversando il villaggio dei Derashe per poi fermarsi a Konso i cui abitanti sono conosciuti per essere dei lavoratori instancabili e il sistema agricolo su terrazze.
Konso è anche un sito Unesco.

Sulla strada di guida per Jinka si avrà anche la

possibilità di fermarsi al noto mercato diu Key Afer, popolato dalla gente Bena, simile a gli Hamar.

Pernottamento Jinka Resorts o Eco Omo Lodge

Giorno 5 – Jinka e Mursi 

Ingresso al Parco Nazionale Mago dove vivono i Mursi, probabilmente la tribu più impressionante di tutte, grazie a gli anelli nelle labbra ed i corpi colorati.
Qui ci accamperemo e rimanerremo per la notte.

Mursi hanno tradizioni miste, alcuni pastori e molti sono nomadi.
Visita al fiume OMO dove si coltiva il mais e si pascola.

Giorno 6 – Turmi ed Hamar

Dopo aver fatto ulteriori foto di prima mattina si torna in strada e si guida fino a Turmi passando per il famoso mercato di Dimeka (mercato del sabato).
Visita al villaggio Hamar

Notte a Turmi in lodge
Giorno 7 – Turmi a Karo (domenica)

Da Turmi si guida a Murulle, abitata dai pittoreschi Karo

Un tempo pastori ma oggi sedentari a causa della perdita del bestiame per una carestia.
I Karo sono conosciuti per i bellissimi dipinti sul corpo.

Notte in tenda nel villaggio.

Giorno 8 – Karo a Turmi mercato Lunedi

Sveglia di prima mattina, ultime foto ai Karo e guida per tornare a turmi in occasione del bellissimo mercato del lunedì.

Il popolo Hammer è famoso per il Bull Jumping e la Evangadi.
Per maggiori info leggi qui:

Il Bull Jumping non accade tutti i giorni pertanto non è qualcosa da poter predire con largo anticipo, questo si sa almeno 10 giorni prima dell’arrivo.

Pernottamento in villaggio o lodge (se si preferisce).

Giorno 9 – Escursione a Turkana Lake (confine con Kenya) Martedì
Guida in 4×4 attraversando la steppa etiope scendono a circa 100 mt sul livello del mare. Per raggiungere il lago condiviso con il Kenya. Aree steppose ed aride in cui vivono villaggi nomadi.

Giorno 10 – Turmi a Omorate
Guida per Omorate, abitata dai dasanech, nomadi, e ultima tribu dell’Omo. Il caldo comincia a sentirsi.
Attrvaersamento in canoa del fiume OMO (si può fare anche via ponte ormai ma questa è una situazione simpatica) e visita ai villaggi dasanech.
Omorate è l’unico villaggio con mercato giornaliero, ricordo che i mercati in Omo valley cominciano molto tardi in quanto le tribu arrivano a piedi da molto lontano.

Campeggio ad Arbore

*** I danasech sanno essere abbastanza aggressivi, non violenti ma amanti del soldo, cercheremo di farvi avere come guida il mio amico Abuda o John (poi sento giù i ragazzi in Omorate).

Giorno 11 – Partenza per Arbaminch

Sulla via di ritorno per Arba Minch ci si fermerà alla tribu Arbore le cui donne si distinguono per i copricapo e le collane e i ragazzi per i capelli impastati di ocra.

Notte ad Arba minch

Giorno 12 Rientro a Addis Abeba
Guida per addis abeba.
Notte  o partenza.

 

Nel prezzo sono inclusi:

  • 11 notti in hotel camera doppia con bagno privato e accampamento in tenda quando indicato
  • Transfer in ed out privato
  • Guida parlante inglese per l’intera durate del viaggio (***con costi aggiuntivi è possibile la guida parlante italiano)
  • Auto privata 4×4 con aria condizionata
  • Ingresso ai villaggi
  • Guide locali per ogni tribù
  • Canoa per attraversamento fiume Omo
  • Colazione e pranzo
  • Ingresso al Parco Nazionale Mago

Nel prezzo non è incluso:

  • Volo aereo per l’Etiopia
  • Visto
  • Cene
  • Assicurazione di viaggio
  • Spese personali
  • Mance
  • Costi della transazione o commissioni paypal
  • Costo foto nei villaggi (da discutere e negoziare con il capo tribù)
  • Quanto non menzionato nella voce “nel costo sono inclusi”

 

Per info sicurezza e documenti visitate:

http://www.viaggiaresicuri.it/paesi/dettaglio/etiopia.html

 

 

****Questo viaggio è consigliato nel periodo da Ottobre a Maggio prima dell’arrivo delle piogge. Non è possibile organizzare questo itinerario nei mesi estivi a causa delle strade impraticabili.

****Questo viaggio richiede molta adattabilità, è complicato ed impegnativo e non sempre sarà possibile poter usufruire di servizi ad alti standards.